.

.

sabato 1 luglio 2017

Recensione in anteprima "Amami Adesso" di Pepper Winters #4

Cari amici lettori,

oggi vi parlo in anteprima del quarto libro della serie Indebted di Pepper Winters, AMAMI ADESSO, in uscita il 2 luglio grazie alla Newton Compton Editori. Abbiamo già conosciuto la storia di Jethro e Nila nei primi tre libri della serie. Due debiti sono stati scontati, ora è arrivato il momento del terzo. Cosa accadrà in questo quarto capitolo? Venite a scoprirlo…


Titolo: Amami Adesso
Autrice: Pepper Winters
Editore: Newton Compton Editori
Serie: Indebted #4
Uscita: 2 luglio 2017 ebook
Genere: Erotic, dark romance



"Lei mi ha guarito. Poi mi ha distrutto. L'ho lasciata libera. Ma siamo insieme. Saremo insieme fino in fondo. Le regole di questo gioco antico non possono essere infrante".


Nila Weaver non si riconosce più. Ha lasciato il suo amante, il suo coraggio, e le sue promesse. Due debiti sono stati saldati. Ne mancano ancora troppi. Jethro Hawk non si riconosce più. Ha abbracciato tutto ciò da cui era sempre fuggito, e ora deve affrontare una punizione peggiore di quel che temeva. È quasi arrivato il momento. Bisogna pagare. Il terzo debito sarà la prova definitiva.



 SERIE INDEBTED:
  1. Io ti appartengo(qui recensione)
  2. Io ti pretendo (qui recensione)
  3. Nessuna Scelta (qui recensione)
  4. Amami Adesso, 2 luglio
  5. Maledetta voglia di te, 18 agosto
  6. Final Debt



"Lei veniva prima di tutti.
Persino prima di me stesso. Non si poteva più tornare indietro.
Lei è la mia redenzione, la mia ragione di esistere, la mia regina."

Credo, anzi no sono sicura, di non aver letto fin ad ora una serie come questa, in grado di sconvolgermi, tanto da avere timore di finire di leggere la storia. Ogni volta che voltavo pagina, avevo paura di cosa avrei potuto leggere e provare, perché la diabolica Pepper Winters, ancora non ha smesso di torturarmi. Quando credevo di trovarmi finalmente al giro di boa, ecco che un’onda anomala mi travolge, e mi ritrasporta su un’altra rotta.  E se prima, nel bene o nel male, riuscivo a capirne anche se di poco, le giuste coordinate, ora sono completamente naufragata. Un naufragio, che mi ha condotto negli abissi più remoti, dove l’oscurità domina sulla luce e dove non è possibile ritrovare un’àncora di salvezza. Perché la storia di Jethro e Nila, è ancora tutta in salita o forse, finita per sempre.

Li avevamo lasciati alla fine del terzo libro, "Nessuna Scelta", con Nila che viene portata via dalla polizia, dalla dimora di Jethro e lui che osserva il tutto senza poter fare nulla. 
Nila viene ricondotta a casa da suo padre e da suo fratello, nonostante si rifiuti di farlo, perché vuole ritornare indietro da Jethro. Non vuole abbandonarlo, non vuole lasciarlo da solo a combattere e a lottare contro la furia funesta della sua famiglia, contro suo padre che sicuramente gli farà pagare per quanto accaduto. Nila si trova persa e vuota in quella che è la sua vera casa. Non si sente più se stessa, e assurdo per assurdo, si sente manipolata da suo padre e suo fratello, che sembrano controllare la sua vita allo scopo di proteggerla. Nila si sente imprigionata, le manca Jethro e la sua casa, con lui si sentiva al sicuro ed era la vera se stessa. Lontana da quello che doveva essere all’inizio il suo nemico, l’uomo che l’aveva rapita per pagare un debito vecchio da secoli, l’uomo che l’aveva portata nell’agonia più totale insieme alla pazzia della sua famiglia, si sente frantumare nel corpo e nell’anima, perché Jethro è l’uomo della sua vita. 





"Le mie emozioni erano pezzi di puzzle irrisolvibili. Alcune erano strani pezzi angolari, altre erano tasselli centrali da incastrare tra loro. Ero spietata e feroce, traditrice e ingannatrice, amata e amante."



Nila così inizia a mandare messaggi a Jethro, dapprima ignorati da quest’ultimo, ma che in breve tempo avranno risposte. Risposte che però, iniziano a preoccupare Nila, perché in quello che Jethro scrive, tutto è così freddo e privo di emozioni. Sembra quasi un’altra persona, non il Jethro che lei ha conosciuto intimamente e di cui si è innamorata. Jethro le scrive che presto andrà a prenderla e sembra più una minaccia in realtà, ma Nila non vede l’ora di rivederlo.
Jethro in realtà sta soffrendo come un cane. Ha visto andar via la sua donna senza poter battere ciglio, per difendersi da suo padre e dalla sua stessa famiglia, ma soprattutto per proteggere Nila. Jethro sa, che, l’andar via di Nila da casa Hawk, avrà delle dure ripercussioni su di lui e, infatti, il suo terribile padre non aspetta poi molto a fargliela pagare. Le condizioni sono molto semplici: o abbraccia la sua eredità diventando il figlio degno di suo padre o la sua vita avrà fine e il debito passerà nelle mani di suo fratello Daniel… 

"Nila possedeva il mio cuore, ma mio padre possedeva la mia esistenza."

Jethro allora decide di assecondare suo padre e inizia a prendere pillole per “guarire” dal suo stato confusionario. Queste pillole saranno un vera dipendenza perché lo aiutano a non provare emozioni e sentimenti, rendendolo lucido su quella che è la sua missione. Jethro riporta Nila a Hawkridge per farle scontare il terzo debito. La sola presenza di Nila e le sue parole, sono per Jethro un pericolo perché, nonostante le droghe che prende, l’effetto su di lui sembra evaporare e quel ghiaccio che adombra i suoi occhi e il suo cuore, si scioglie, riportandolo a Nila, ritornando il vero se stesso. 


Jethro però mette in guardia Nila, le dice di fidarsi di lui, di fare ciò che lui le dice per non destare sospetti al padre e a suo fratello Daniel. Il comportamento di Jethro davanti alla sua famiglia rimane freddo e distaccato, un vero Hawk degno dell’eredità di suo padre che si ritiene molto soddisfatto e grato di ciò che il suo primogenito sia diventato e di come sta svolgendo bene il suo lavoro. Questo fino a quando arriva la notte in cui Nila dovrà scontare il terzo debito.

“Amami adesso”, è il libro più intenso e travolgente dei quattro che sono usciti in Italia. Ed io sono un completo disastro. Smarrimento e incredulità, paura e sconforto, sono solo alcuni degli elementi che possono descrivere il mio stato catatonico; sono in picchiata e non c’è nulla a cui aggrapparmi. Non riesco ora a decifrare il perché e il come potrà proseguire questa storia, che cosa avrà elaborato la mente diabolica di Pepper Winters… Se alla fine dei primi tre libri sono sempre riuscita a pensare quel poco sull’evolversi degli eventi, con quest’ultima lettura invece non riesco a rinsavire. Sono in balìa di sensazioni contrastanti che non sono in grado di decifrare e nemmeno capire cosa cavolo mi stia succedendo. In qualche modo mi sento tradita? Oppure delusa? Offesa? Boh… non so cari amici… Posso dirvi soltanto che nonostante tutto, continuo ad odiare ed amare la Winters. Quello che so di sicuro, è che sono entrata sicuramente nel libro, nella storia, nelle pagine. Ho percepito dentro di me ogni singola parola, ogni singolo momento; ho amato, ho odiato, ho riso e pianto, ho gioito e ho sofferto, sono andata in pezzi e mi sono risollevato per poi frantumarmi di nuovo. Sono pazza???? Ebbene sì lo ammetto!!! Ma non posso farci nulla, soprattutto quando si tratta di Jethro e Nila. In particolare in questo quarto libro, li ho amati ancora di più.



Finalmente Jethro viene fuori e si racconta e si fa conoscere per quello che realmente è. Tolta la sua maschera di ghiaccio e aperto il suo cuore per Nila, Jethro è un uomo che nei suoi ventinove anni di vita, ne ha passate di tutti i colori. La sua malattia, se così si può definire, lo rende forse debole agli occhi degli altri ma a mio avviso invece lo fortifica, rendendolo speciale e unico. E’ un uomo di una sensibilità infinita, in grado di capire gli altri e di proteggerli, a costo di mettere a rischio la sua stessa vita. Se prima, mi aveva colpito come personaggio, perché cercava di nascondere questo suo lato “diverso”, ora che tutto è venuto alla luce, credo che sarà uno dei protagonisti dei miei libri difficile da dimenticare. Il suo sguardo color miele misto a un senso di mistero e luce, perforerà la vostra anima e punterà dritto al vostro cuore. E sarà proprio Nila a spronare Jethro ad aprirsi con lei.




"Combatteva se stesso. Ma... Lentamente... Gradualmente... Lui perse. La. Battaglia. Si ruppe. La diga, la barriera dietro cui si era sempre nascosto, si frantumò. Si sgualcì come una costruzione di carta, finché non si spogliò del tutto. Il mio cuore si svuotò mentre lui andava in pezzi."


Nila è una donna molto combattiva e proprio qui vediamo come voglia portare via Jethro da quell’inferno. Lei non si arrende facilmente, nemmeno quando vede Jethro succube delle pillole; lo sfida continuamente, gli rivela quali sono i suoi sentimenti, lo cerca, lo mette sempre alla prova. Lotta per lui, si arrabbia con lui, fa di tutto per riaverlo indietro mettendolo sul filo del rasoio… Nila ora è ferocia, energia e rabbia e sa che Jethro è innamorato di lei e che con il debito non vuole avere niente a che fare. Lo mette davanti a delle scelte portandolo a limite e farlo rompere dentro. E quando Nila vede il suo Jethro cadere e frantumarsi, lo supporta e lo sostiene, convinta che nessuno possa più ostacolarli. In tutto questo non sono soli a preservare il loro amore, ma avranno un alleato inaspettato: Kestrel. Ma sarà sufficiente a metter fine alla pazzia della famiglia Hawk?



Tradimenti, inganni, macchinazioni e suspense con una bella dose di dark, caratterizzano questo quarto libro, in cui la storia viene narrata ad un ritmo serrato che tiene il lettore in pugno non facendolo respirare. L’ho detto già sopra: io sono naufragata e non sapendo nemmeno nuotare, potete capire in che stato di abbandono e terrore mi trovo…

Ora non ci resta che aspettare il 18 agosto per l’uscita di MALEDETTA VOLGI DI TE, il quinto libro della serie… Aspettative??? Sinceramente nessuna!!!!!!!!!!




Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+